In Togo, in particolar modo in un villaggio come quello di Asrama, è di vitale importanza sensibilizzare gli abitanti riguardo la reale pericolosità del Covid-19 e fornire strumenti adeguati per combatterlo. Non vi sono infatti mezzi idonei alla prevenzione, né è ancora prevista la possibilità di effettuare diagnosi per poi garantire cure adeguate.

Queste carenze, oltre a essere naturalmente un pericolo per la salute, rendono difficile il proseguimento di altre attività, sia in campo sanitario che educativo, peggiorando una situazione già di per sé problematica.

Grazie all’impegno di Eccomi, della Focsiv e della Caritas, che nei mesi scorsi hanno lanciato una raccolta fondi dedicata, sarà possibile avviare un corso con materiale illustrativo per il personale sanitario. A quest’ultimo saranno affiancati 6 operatori chiamati “Agenti sanitari dei villaggi”.

Saranno inoltre messe a disposizione scorte di dispositivi di protezione individuale, per permettere alle neo mamme di affrontare il parto e le prime fasi successive in maggiore sicurezza.

L’intervento avrà un valore complessivo di 14 mila euro e si può contribuire con una donazione visitando il sito della Focsiv. Il progetto si inserisce nel più ampio programma di tutela della salute materno-infantile che stiamo avviando nel cantone di Asrama.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.