Un ecografo per le mamme dei villaggi della foresta del Togo

Fino a pochi anni fa un ecografo nella foresta del Togo era solo un sogno, oggi è diventato realtà.

Grazie agli amici  Luigi Gatti, Alberto Ferrero e Gigi Forgia della ditta VERIS, che, ricordando un loro collega recentemente scomparso, hanno donato un ecografo portatile, il Centro Sanitario di Asrama potrà finalmente seguire in modo adeguato le donne in gravidanza e prevenire i rischi di un parto che, senza controlli medici preventivi, si può complicare in modo imprevisto e senza rimedio.

Ad ottobre abbiamo fatto la donazione ufficiale dell’ecografo alla Maternità del Centro Medico di Asrama alla presenza dello Chef Canton, di numerosi capi-villaggio e di un folto gruppo di mamme e bambini in festa. Poiché ad Asrama manca la corrente elettrica, l’associazione Tengo al Togo ha provveduto alla realizzazione del sistema di alimentazione dell’apparecchio mediante pannelli solari. L’assistente medico e l’ostetrica stanno terminando il corso di formazione presso l’ospedale di riferimento per avere, oltre alla competenza, anche un riconoscimento ufficiale del Ministero della sanità togolese.

L’associazione Tengo al Togo ringrazia, anche a nome della popolazione dei villaggi del cantone di Asrama, i donatori dell’ecografo.

Siamo certi che questo apparecchio contribuirà in modo importante a ridurre l’alto tasso di mortalità, che, in Togo come nel resto dell’Africa subsahariana, affligge ancora e pesantemente mamme e bambini nel momento della nascita.

1 Dicembre 2017

                                                                                 Ciro e Anna

One thought on “Un ecografo per il Togo

  1. Pingback: Grazie Masci – Tengo al Togo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *